Energy

Published on gennaio 30th, 2022 | by Eurasia News

0

BIDEN SPINGE IL CONFLITTO IN UCRAINA PER SOSTITUIRE LE FORNITURE DI GAS RUSSO IN EUROPA CON QUELLE AMERICANE E AZERBAIGIANE

Il leader della Casa Bianca, Joe Biden e la presidente della Commissione Ursula von der Leyen hanno spiegato in un comunicato che stanno lavorando a come sostituire le forniture energetiche di Mosca nel caso di sanzioni per un attacco all’Ucraina. E Bruxelles contatta anche altri Paesi. “Ci faremmo trovare pronti“, spiegano fonti della Commissione.
Se lo scoppio di una guerra in Ucraina spingesse la Russia a chiudere i rubinetti del gas, l’Unione Europea si farebbe trovare pronta. Anzitutto ricorrendo al soccorso di Washington. “Lavoriamo insieme per una fornitura continua, sufficiente e tempestiva di gas naturale all’Unione Europea da diverse fonti mondiali, per evitare choc come quello che potrebbe essere generato da un’ulteriore invasione russa dell’Ucraina”, hanno dichiarato oggi in un comunicato congiunto il presidente statunitense Joe Biden e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. La chiave dell’intesa si chiama Lng, gas naturale liquefatto, di cui gli Usa sono già il maggior fornitore dell’Unione. Ma la collaborazione punta a coinvolgere altri Paesi e altri mercati.

Il 4 febbraio, infatti, la commissaria Ue per l’Energia, Kadri Simson si recherà a Baku per la riunione del Consiglio consultivo del corridoio del gas meridionale. Questo quanto si apprende dall’agenzia ANSA su fonti Ue.

Oltre a partecipare per la prima volta di persona ai lavori del Consiglio, Simson “avrà incontri bilaterali con i ministri dell’energia e delle risorse naturali dell’Azerbaigian“, proseguono le fonti, “sul ruolo dell’Azerbaigian nella diversificazione delle forniture di gas all’Europa e l’aumento delle forniture attraverso il gasdotto transadriatico TAP“.

Il Consiglio discuterà le possibili opzioni per l’estensione del corridoio meridionale del gas verso nuovi mercati energetici, in particolare quelli in cui potrebbe favorire l’eliminazione graduale del carbone“, prosegue il funzionario Ue aggiungendo che “anche la riduzione delle emissioni di metano sarà all’ordine del giorno“.

Negli incontri bilaterali con i ministri dell’energia e delle risorse naturali dell’Azerbaigian, Parviz Shahbazov e Mukhtar Babayev, la Commissaria si aspetta che le “discussioni si concentrino sul ruolo dell’Azerbaigian nella diversificazione delle forniture di gas all’Europa”. “Ciò include il potenziale di aumentare la fornitura di gas attraverso il gasdotto transadriatico all’Ue – spiega il funzionario – la capacità annuale di TAP è attualmente di circa 10 miliardi di metri cubi ed è stato un fornitore stabile e affidabile per l’Ue“.

RED

Tags: , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Translator

  • Eurasia News TV

  • Official Facebook page

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
  • 
      • Mosca
      • Roma
      • Baku
        • Wednesday 06 07
        • ??°
        • icon
          • Min°
          • Max°
    Geolocation...
    weather press loader
    • Recent Posts

    • Archivi

    • Newsletter

      Subscribe to our newsletter