Australia

Published on marzo 26th, 2021 | by Eurasia News

0

I TOPI ALLA CONQUISTA DELL’AUSTRALIA

Non è decisamente un buon momento per l’Australia. A disboscamenti, periodi di grande siccità e inondazioni, (le ultime proprio in questi giorni), adesso, si somma la spaventosa  invasione di topi.

Le regioni ad Est, in particolare lo Stato del nuovo Galles del Sud, con la sua capitale Sidney, continuano ad essere colpite, anche in queste ore, dalle forti piogge torrenziali che stanno distruggendo raccolti ma soprattutto abitazioni. Si prevedono migliaia di sfollati nella sola capitale. Secondo Gladys Berejiklian, presidente dello Stato del New South Wales si tratta della peggiore inondazione in Australia degli ultimi sessanta anni. E sarebbero proprio i cambiamenti climatici, e le forti piogge di questo periodo ad aver implementato la proliferazione di topi nelle stesse zone. Si tratta di migliaia di roditori che stanno assaltando silos, fienili ma anche case

C’è da dire che le piaghe dei roditori sono abbastanza frequenti in Australia: nel 1993 l’invasione dei topi causò danni ad animali, macchine e raccolti per circa cento milioni di dollari ma quella di questi giorni parrebbe la peggiore degli ultimi decenni. I coltivatori sono molto preoccupati perché l’invasione, seguita alla raccolta del grano, potrebbe provocare la distruzione del fieno che servirà nel corso dell’inverno nell’emisfero sud.  “I numeri di topi stanno esplodendo in molte parti del NSW. Le balle di fieno vengono distrutte, i silos invasi, le scorte invernali del raccolto sono a rischio e c’è un impatto sanitario per gli umani”, ha comunicato l’associazione dei giovani agricoltori del New South Wales in un tweet. Un altro agricoltore, parlando con il Guardian, ha rivelato di aver già perso a causa dei topi un raccolto da 300.000 dollari.   

In media, un topo di sesso femminile può dare alla luce cinquanta cuccioli alla volta e procreare fino a 10 volte l’anno. Ogni tentativo di ridurre la popolazione dei topi comuni è stato finora inutile. Numerosi sono i video diventati virali in rete in cui si mostrano intere città invase dai roditori e al di là delle preoccupazioni economiche e logistiche, la situazione sta diventando preoccupante anche dal punto di vista sanitario. 

Almeno tre difatti, sono state le persone morse dagli animali all’interno degli ospedali, e gli esperti non sono ottimisti: la diffusione dei roditori non farà che peggiorare. A questo si aggiunge il problema dell’acqua potabile. Ci sono state segnalazioni di carcasse di topi ritrovate che potrebbero contaminarla, e niente, almeno al momento sembra frenare il fenomeno. In Australia le stanno provando tutte: dai repellenti, alle trappole, all’aumento di frequenza nello smaltimento dei rifiuti urbani. Un’agricoltore avrebbe messo a punto un altro sistema: attaccare i topi con un drone che lancia esche avvelenate. Si chiedono al governo ulteriori interventi per arginare il problema. La paura di sviluppare ulteriori infezioni è forte soprattutto adesso, in piena emergenza sanitaria.

Noemi Maria Cognigni

 

Tags: , , , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Translator

  • Eurasia News TV

  • Official Facebook page

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
  • 
      • Mosca
      • Roma
      • Baku
        • Sunday 11 04
        • ??°
        • icon
          • Min°
          • Max°
    Geolocation...
    weather press loader
    • Recent Posts

    • Archivi

    • Newsletter

      Subscribe to our newsletter