Francia

Published on luglio 6th, 2020 | by Eurasia News

0

FRANCIA: LA GRANDE FRAGILITA’ DEL PARTITO DI MACRON

Parigi – Dopo gli attriti consumati nei giorni scorsi in Francia tra Presidenza e Governo, Macron scioglie il nodo e nomina Jean Castex Primo ministro al posto di Edouard Philippe, che si dimette dopo tre anni alla guida dell’esecutivo.  Si avvia così il rimpasto di Governo che prevederà cambiamenti anche in altri ministeri.

Ex collaboratore di Nicolas Sarkozy, Castex, 55 anni, era stato nominato a inizio aprile responsabile interministeriale incaricato a gestire la fase di uscita dal lockdown  post coronavirus.   Tra i suoi incarichi anche quello di sindaco di Prades, eletto con il partito dei Républicains. La sua  carriera è essenzialmente quella di un alto funzionario formatosi a Sciences-Po e ENA, e anche lui come Philippe proviene dai Repubblicani.  Dopo un periodo presso la Corte dei conti e la prefettura di Vaucluse, è entrato a far parte del Ministero della salute come direttore del ricovero e dell’organizzazione delle cure (periodo Chirac, 2005-2006), poi è diventato direttore del gabinetto Xavier Bertrand quando va al Ministro del Lavoro dopo l’elezione di Nicolas Sarkozy (2007-2008). Nel 2010 è entrato a far parte dell’Eliseo, prima come consigliere del presidente Sarkozy per gli affari sociali , poi come vice segretario generale dell’Eliseo, una funzione che si è conclusa nel 2012 con l’elezione di Francois Hollande.  Dal 2015 è anche consigliere di contea per i Pirenei orientali e presidente della comunità “Conflent Canigo“.  Nel 2017, è stato nominato delegato interministeriale ai Giochi olimpici del 2024 a Parigi, una funzione che si è estesa nel 2018 a quella di delegato interministeriale ai principali eventi sportivi e, nel 2019, a quella di Presidente  dell’Agenzia nazionale du Sport  creato per l’occasione.

Castex si dimostra quindi estremamente versatile nelle sue competenze e uomo di grandi relazioni, sia a destra che a sinistra.  La sua sembra quasi essere una missione “tecnocratica”. Queste le sue dichiarazioni: “Sono stato chiamato […] per occuparmi di una missione tecnica e amministrativa e in nessun caso politico e ministeriale. ” 

Quanto a Philippe, il suo addio sembra un  divorzio consensuale; dopo diverse consultazioni con Macron i due  hanno concordato che è arrivato il momento delle dimissioni di tutto il governo. Il capo dell’Eliseo è già al lavoro su un nuovo esecutivo che potrebbe vedere la luce entro questo prossimo mercoledì. L’obiettivo di Macron è individuare e definire una squadra che risponda alle nuove priorità politiche e che riesca a superare il vaglio dell’Alta Autorità per la trasparenza della vita pubblica (Hatvp), mentre Philippe  è probabile che ritorni a Le Havre dove è stato ampiamente rieletto a sindaco.   L’epilogo per Philippe e il suo governo  era comunque prevedibile –  dopo la seconda tornata di amministrative che ha visto la disfatta per En Marche (Rem) e l’incredibile successo degli ecologisti che hanno vinto in moltissime città francesi, da Lione e Marsiglia fino a Bordeaux–  l’ex premier francese si è sentito di rassegnare le sue dimissioni. Le sue dimissioni però in realtà costituiscono anche un rischio per il Presidente Macron: Philippe è stato quello che tra tutti  ha avuto più consensi da parte della popolazione nella gestione della pandemia da Coronavirus , senza contare che è un uomo molto stimato a destra, principale base elettorale di Macron. Inoltre, secondo indiscrezioni,  Philippe potrebbe ripresentarsi più avanti, puntando alle presidenziali del 2022 o del 2027. Elementi che complicano ulteriormente la missione di Castex, perché dietro formule di rito potrebbe celarsi la volontà di Macron di riscattare un calo di popolarità e un’emorragia di consensi in vista delle elezioni presidenziali del 2022. 

Lo stesso Presidente all’indomani della sconfitta delle elezioni non si era sbilanciato sull’inclusione di Philippe nel rimpasto di governo – si era solo limitato a parlare di “rapporto di fiducia unico” indicando  “un nuovo percorso” con una “nuova squadra” per cavalcare ‘l’onda verde’ che ha caratterizzato le municipali. Il rimpasto di governo sarebbe quindi stato necessario ma secondo molti osservatori , la popolarità di Philippe stava diventando un problema per Macron, che risulta essere il più grande sconfitto dall’esito delle elezioni amministrative: il suo partito,  La Republique en marche (lrem) ha raccolto ben pochi consensi in uno scenario già di per se catastrofico, con una affluenza ai minimi storici. Macron aveva quindi , secondo questi, la necessità di rilanciare la propria azione politica e tornare al consenso attraverso un rimpasto di governo, poiché la sinistra unita trionfa praticamente ovunque, soprattutto in città importanti. Nella stessa Parigi,  la sindaca uscente, la socialista Anna Hidalgo, in grande crisi di consensi, ha battuto le rivali repubblicana e della Republique en marche. Il segreto a sinistra ruota attorno alle campagne elettorali tutte concentrate sull’ambiente: il clima si conferma essere la prima sfida in Francia. 

Ora, non spetta a noi indagare sulla buona fede del Presidente o conoscere il vero motivo della rottura con Philippe, ma a rigor di cronaca c’è da dire che  prima di dichiarare che il rimpasto era necessario per dare voce e rispettare l’ondata verde palesatasi nelle amministrative, e prima ancora di dichiarare di voler orientare l’ultima parte del suo mandato ai temi ambientali,  il suo partito si era alleato coi repubblicani in molte città per sbarrare la strada alla sinistra. Scelta quanto meno paradossale che lascia trapelare la grande fragilità del partito di Macron e insinua forse qualche dubbio sulla sua sincerità , prefigurando uno scenario estremamente vulnerabile per le prossime presidenziali. 

Noemi Maria Cognigni

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Translator

  • Eurasia News TV

  • Official Facebook page

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
  • 
      • Mosca
      • Roma
      • Baku
        • Saturday 08 08
        • ??°
        • icon
          • Min°
          • Max°
    Geolocation...
    weather press loader
    • Recent Posts

    • Archivi

    • Newsletter

      Subscribe to our newsletter