Informazione

Published on aprile 2nd, 2020 | by Eurasia News

0

MOSCA DICHIARA GUERRA ALLE FAKE NEWS MENTRE USA E UE ACCUSANO RUSSIA E CINA

Il parlamento di Mosca, la Duma, ha dato il via libera a un pacchetto di disposizioni finalizzate a fronteggiare il rischio e l’emergenza dovuta al virus globale, il coronavirus. Tra le scelte, oltre a quelle di conferire al governo il potere di poter mettere in stato d’allerta il Paese o sue zone, c’è la decisione di prevedere il carcere per chi diffonderà notizie false che, da ieri, in Russia rischia fino a cinque anni di carcere.

Dall’altra parte dell’Oceano invece, gli esperti del Digital Forensic Research Lab dell’Atlantic Council in un’analisi in tre parti dedicata al nostro Paese, si chiedono perché pandemia e infodemia hanno trovato terreno fertile in Italia.

Diciannove governi in tre decenni, l’ascesa del populismo, la delegittimazione delle istituzioni e il malcontento dilagante hanno causato quell’instabilità facilmente permeabile oggi, in tempi di pandemia, dall’infodemia con teorie del complotto sull’origine del virusfake newsmeme e messaggi antiestablishment. Ma non è una questione solo interna, di partiti all’opposizione che cercano di scalzare il governo. Infatti, scrivono gli esperti, “ci sono anche narrazioni ingannevoli alimentate da potenze straniere per l’influenza a lungo termine” sul nostro Paese. L’allarme interferenze straniere in Italia sull’onda della pandemia di coronavirus era stato lanciato anche dal Copasir e alcuni eurodeputati avevano messo in guardia i vertici comunitari dalla disinformazione russa e cinese.

Come è stato svelato da un report di Alkemy per la testata giornalistica Formiche, quasi la metà dei post su Twitter pubblicati tra l’11 e il 23 marzo con l’hashtag #forzaCinaeItalia è opera di bot. E proprio dal 23 marzo è iniziata una nuova offensiva, quella dei media e degli organi del Cremlino e dei funzionari russi, dopo che era atterrato a Pratica di Mare il primo aereo con gli aiuti “Dalla Russia, con amore”.

Ben prima che il cargo arrivasse in Italia, però, notano gli esperti dell’Atlantic Council nella prima parte dell’analisi, il senatore russo Alexey Pushkov aveva twittato dal suo account ufficiale quanto segue: “La Polonia non ha concesso agli aerei russi con aiuti umanitari per l’Italia di passare sul suo spazio aereo”, costringendoli a un viaggio molto più lungo sulla Turchia. La smentita è arrivata velocissima dal governo polaccoPushkov ha rimosso il tweet. 

Che però era già diventato virale sui notiziari russi e sui social media. “Utilizzando diversi set di parole chiave su Buzzsumo, DFRLab ha trovato dozzine di articoli che riportavano la dichiarazione online. I risultati della ricerca Польша не пропустила (tradotto: la Polonia non [li] ha lasciati passare) sono 15 articoli con 52.681 reazioni registrate in una settimana”. Con la piattaforma di monitoraggio Meltwater Explore, DFRLab ha scoperto che “la notizia ha ottenuto la maggiore amplificazione su Twitter, ricevendo oltre 3 milioni di impression”. L’articolo di Sputnik Italia, pubblicato lo stesso giorno del tweet di Pushkov, ha ricevuto 107.800 engagement online in tre giorni. Un video su YouTube di Diego Fusaro dal titolo “La Russia prova ad aiutare l’Italia. Ma qualcuno la sta misteriosamente boicottando?” è prossimo alle 300.000 visualizzazioni e ai 9.000 like.

Da una parte i media russi in lingua russa e inglese, dall’altra gli organi pro Cremlino in Italia. Entrambi avrebbero alimentato, con gli aiuti, una campagna anti Ue, anti Stati Uniti e anti Nato, rispolverando perfino hashtag come #italexit e #uscITA. Tutto ciò sarebbe stato funzionale all’obiettivo di spaccare l’Unione europea attraverso l’Italia e una dichiarazione del presidente Vladimir Putin – “Se l’Italia lasciasse l’Europa, troverebbe nella Russia un alleato fidato” – pronunciata nel 2015 e non in collegata alla pandemia, fatta però circolare in questi giorni, confermerebbe questa tesi. Insomma, l’Italia incapace di ritrovare un suo ruolo con una politica Estera più definita, con un debito pubblico spaventoso e con gli effetti di una crisi economica post-coronavirus, ancora da immaginare, si ritrova come il classico “asino in mezzo ai suoni”, ancora conteso come territorio di conquista e non più con la dignità del Paese che la storia aveva consegnato al mondo intero.

RED

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Translator

  • Eurasia News TV

  • Official Facebook page

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
  • 
      • Mosca
      • Roma
      • Baku
        • Friday 18 09
        • ??°
        • icon
          • Min°
          • Max°
    Geolocation...
    weather press loader
    • Recent Posts

    • Archivi

    • Newsletter

      Subscribe to our newsletter