Russia

Published on marzo 21st, 2020 | by Eurasia News

0

Russia: carrello anti panico con la spesa già pronta

Ormai in Italia il panico da spesa per la quarantena causata dall’emergenza coronavirus, è letteralmente virale“, con code interminabili di gente in attesa fuori dai supermercati, carrelli zeppi e scaffali svuotati; praticamente uno scenario che ricorda i tempi della guerra, nonostante le rassicurazione sulla prontezza degli approvvigionamenti in tutti i canali di vendita.

Ma si sa che l’essere umano tende in questi casi di allarme a farsi sopraffare dall’istinto di sopravvivenza, in perfetto accordo con le teorie di Sigmund Freud, e il cibo è ovviamente il bene primario per eccellenza. 

Tutto questo da noi si amplifica anche per il fatto che i cittadini non si sentono adeguatamente tutelati da chi al momento li governa, vista la (colpevole?) tardività degli interventi adottati, ad ulteriore dimostrazione che la confusione e la dilettantistica incompetenza, nel nostro paese, regnano sovrane. 

Più di una volta, su questo giornale, abbiamo sottolineato come un leader che gode della fiducia dei suoi concittadini sa agire al momento giusto, evitando per quanto possibile il panico ingiustificato e controproducente. Là dove il popolo si sente tutelato e protetto, le reazioni sono meno spiccatamente impaurite e più lucidamente adeguate al contesto di apprensione sanitaria e, non dimentichiamo, anche economica.

Un paese come la Federazione Russa, con una leadership forte e apprezzata, ha saputo infatti gestire senza panico la situazione legata al famigerato virus e alla relativa pandemia dichiarata dall’OMS, sia dal punto di vista del contenimento, tramite chiusura totale delle frontiere, che per quanto riguarda la predisposizione di posti letto specifici e lo studio di farmaci appropriati.

Ma, last but not least, anche la vita quotidiana dei cittadini alle prese con l’acquisto dei beni essenziali viene agevolata, grazie alla creazione del cosiddetto “paniere dell’allarmista“. 

Di fatto, in alcuni supermercati della Russia, si trovano belli e pronti dei carrelli già riempiti con beni di prima necessità.

I prezzi di questi carrelli, comodamente posizionati all’ingresso del negozio, variano da 32 a 47 euro a seconda della composizione e quantità degli articoli e comprendono pasta, cereali, farina, olio, zucchero e carta igienica.

Un “paniere” di base, che consente soprattutto ai soggetti più a rischio di evitare assembramenti nelle corsie ed ottimizzare al meglio il proprio tempo, riducendo la permanenza fuori casa e di conseguenza gli eventuali rischi legati alla vicinanza di persone potenzialmente infette.

Eva Bergamo

video

Tags: , , , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Translator

  • Eurasia News TV

  • Official Facebook page

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
  • 
      • Mosca
      • Roma
      • Baku
        • Thursday 01 10
        • ??°
        • icon
          • Min°
          • Max°
    Geolocation...
    weather press loader
    • Recent Posts

    • Archivi

    • Newsletter

      Subscribe to our newsletter