Kazakhstan kazakstan

Published on gennaio 22nd, 2018 | by Eurasia News

0

IL NUOVO RUOLO ECONOMICO DEL KAZAKHSTAN

Nel settembre 2017 si è chiuso ad Astana l’ExpoFuture Energy”. La grande esposizione Astana Kazakhstaninternazionale ha toccato temi di grande interesse attuale, relativi alla produzione responsabile ed efficiente di energia nell’immediato futuro e al rapporto con l’ambiente, con particolare riferimento alle energie rinnovabili.

La manifestazione ha visto la partecipazione di 104 Paesi e 13 organizzazioni internazionali per un totale di circa 1,5 milioni di spettatori. L’Italia ha sfruttato sicuramente l’opportunità, visti anche gli ottimi Kazakhstan-maprapporti fra i due paesi, sia attraverso il proprio padiglione, dove figuravano 15 regioni e importanti sponsor come ENEL, ENI, Assolombarda e varie Fondazioni, sia attraverso le aziende che hanno contribuito alla creazione del padiglione kazako, l’enorme sfera di cristallo di 8 piani.

Il ruolo strategico nell’economia internazionale del Kazakhstan.

Il Kazakistan è geograficamente in una zona strategica, posizionato tra Russia, Cina e Medio President Nursultan NazarbayevOriente, spartiacque delle rotte commerciali attuali e future. Il presidente, Nursultan Nazarbayev, è desideroso di trasformare questo vantaggio per il Kazakistan, sempre più importante a livello mondiale, aderendo al programma cinese “Belt and Road“, la nuova Via della Seta che collega i trasporti tra Asia, Europa e Africa. Inoltre è supportato dagli ottimi dati economici verificatosi dalla caduta dell’Unione Sovietica, il reddito anno è salito da 1,600 dollari a più di 15,000 dollari negli ultimi 25 anni, e il paese sta ottenendo significativi riconoscimenti dalla comunità internazionale, come dimostra il 35 esimo posto ottenuto nel 2017 kazakistan-opportunità per le imprese(51esimo nel 2016) nella classifica “Doing Businesss” della Banca Mondiale. Il Kazakistan è un Paese strategico anche per l’Italia? Dagli ultimi dati disponibili, nel 2016 le esportazioni italiane hanno registrato un aumento rispetto all’anno precedente, con una variazione percentuale positiva pari al 8,2% rispetto al 2015. A partire dal 2014 l’export italiano è migliorato e nel 2016 l’Italia si è posiziona al quinto posto come fornitore di beni per il Kazakhstan. Le importazioni al contrario presentano un trend negativo dal 2012, anche se l’Italia rimane partner strategico per il Kazakhstan, al primo posto per le esportazioni kazake, conKazakhstan 1 una quota di mercato pari al 22,4%. Questo dato è possibile grazie al forte interscambio con aziende italiane presenti fin dai tempi in cui il Paese faceva parte dell’URSS, consolidando ogni anno la loro posizione, grazie ad un mix di sgravi fiscali e di servizi pubblici gratuiti offerti a chi investe zone economiche speciali. In particolare il settore più rilevante è quello dell’Oil & Gas, dove il paese cerca, grazie anche ai numerosi incontri fra le due parti, di accogliere le società italiane di ingegneria e componentistica che intendano delocalizzare beni e servizi nella Repubblica del Kazakhstan, per avviare una produzione congiunta di beni tecnologici sotto il marchio “Made in Kazakhstan” e acquisire numerosi vantaggi derivanti dalle partnership italo-kazake.

GruppoBPC International 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Translator

  • Eurasia News TV

  • Official Facebook page

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
  • 
      • Mosca
      • Roma
      • Baku
        • Sunday 19 08
        • ??°
        • icon
          • Min°
          • Max°
    Geolocation...
    weather press loader
    • Recent Posts

    • Archivi

    • Newsletter

      Subscribe to our newsletter