Calcio

Published on agosto 24th, 2017 | by Eurasia News

0

CHAMPIONS LEAGUE: URNA BENEVOLA MA NON TROPPO PER LE SQUADRE EURASIATICHE

Ostacoli durissimi per Qarabag, esami di inglese per CSKA Mosca, Spartak Mosca e Shaktar Donetsk. L’urna di Nyon ha così sentenziato per le squadre eurasiatiche presenti alla fase a gironi Champions league 2017-2018gironi. Dopo aver superato il preliminare, russi ed azeri faranno parte delle magnifiche 32 che esalteranno una delle edizioni della Champions League più belle ed equilibrate degli ultimi anni, dando un’occhiata alle compagini che dal prossimo 12 settembre si daranno battaglia nella lunga strada che porta verso la finalissima di Kiev, in programma il 26 maggio 2018.

Le mani di Francesco Totti ed Andriy Schevchenko, hanno estratto dall’urna come prima squadra del gruppo delle otto teste di serie lo Spartak Mosca, inserito nel gruppo E insieme agli spagnoli del Siviglia, agli inglesi del Liverpool ed agli sloveni del Maribor. Nel gruppo F, a contendere la qualificazione agli ottavi allo Shaktar Donetsk saranno i temibili inglesi del Manchester City di Pep Guardiola, lo spettacolare ed efficace Totti e Shevchenko ai tempi in cui giocavanoNapoli di Mertens ed Insigne, ed i campioni olandesi del Feyenoord. Va malissimo invece per il Qarabag inserito in uno dei gironi della “morte”, insieme al Chelsea di Antonio Conte, all’Atletico Madrid del “cholo” Simeone ed alla Roma. Esame di inglese – come accennavamo – anche per il CSKA Mosca, inserito nel gruppo A, insieme al Manchester United di Josè Mourinho, ai pluridecorati portoghesi del Benfica ed agli svizzeri del Basilea.

Prima però facciamo un piccolo salto indietro, commentando i risultati della due giorni che ha visto protagonista oltre alle due qualificate anche l’Astana che martedì pomeriggio, davanti al proprio pubblico, si è congedata dalla manifestazione con una spettacolare quanto inutile vittoria per 4-3 ai danni degli scozzesi del Celtic Glasgow.

Impresa quasi impossibile per i kazaki che, dopo lo 0-5 rimediato in terra britannica la scorsa settimana, hanno però onorato l’impegno pregustando Picture taken during the draw for the 2014/2015 European Champions League group stages, on August 28, 2014 in Monaco. Champions Real Madrid will play five-time former winners Liverpool while fellow Spanish giants Barcelona plucked big-spending Paris Saint-Germain as the Champions League group stage draw was made in Monaco today.  But the most mouth-watering draw saw 2013 champions Bayern Munich paired with Manchester City, Roma and CSKA Moscow in Group E. AFP PHOTO / VALERY HACHE        (Photo credit should read VALERY HACHE/AFP/Getty Images)per alcuni minuti addirittura la possibilità di compiere quella che sarebbe consegnata alla storia come la più pazzesca ed incredibile delle rimonte. Chiusa sull’1-1 la prima frazione di gioco, l’Astana ha trovato il modo non solo di piazzare un micidiale uno-due ad inizio ripresa, ma addirittura di portarsi sul 4-1 a poco più di 20’ dalla fine. I kazaki sulle ali della trance agonistica e dell’entusiasmo continuavano ad attaccare sfiorando anche la quinta marcatura che, se realizzata, avrebbe reso senz’altro infuocate le fasi finali del match. Ci pensavano però prima l’ex genoano ‘Ntcham e poi Griffiths a far svanire il sogno dei kazaki, che uscivano fra gli applausi The UEFA Champions League Group stage draw ceremony, on August 25, 2016 in Monaco. / AFP / Valery HACHE        (Photo credit should read VALERY HACHE/AFP)del proprio pubblico che ha apprezzato gli sforzi profusi in campo. Per la squadra in maglia gialla, però, gli appuntamenti europei proseguiranno dal momento che di diritto accedono alla fase a gironi dell’Europa League.

Destino invece opposto per i russi del CSKA Mosca e soprattutto gli azeri del Qarabag che per la prima volta accedono alla fase a gironi della massima competizione calcistica per club del Vecchio Continente.sorteggi-champions-league-2018

Partendo dal CSKA Mosca, la compagine della capitale partiva già con il vantaggio di 1-0 conquistato in terra elvetica la scorsa settimana. Davanti al proprio pubblico, i biancorossi hanno bissato il successo, regolando con un secco 2-0 (reti di Schennikov al 45’ e di Dzagoev al 64’) uno Young Boys Berna apparso per la verità incapace di insidiare la porta di un Afinkeev che comunque si è sempre fatto trovare pronto nelle rare occasioni in cui gli svizzeri hanno provato a rimettere in discussione una qualificazione in realtà dall’esito CSKA Moscowben delineato. Poteva anzi terminare con uno score anche più rotondo se il CSKA non avesse sprecato diverse ottime occasioni per rimpinguare ulteriormente il bottino, nelle fasi finali del match.

Assume invece la portata dell’evento storico, la qualificazione del Qarabag. Per la prima volta, infatti, la Terra del Fuoco avrà una propria portabandiera nella fase in cui la Champions League entrerà nel vivo con l’ingresso delle squadre più forti. Gli azeri, anche stavolta in maglia nera, sono usciti sconfitti per 2-1 al cospetto di un Copenaghen che come prevedibile ha attaccato per tutti i 90’. Decisiva, nell’ottica del doppio confronto, la rete del momentaneo 1-1 firmata da Ndlovu che aveva posto rimedio alla clamorosa indecisione di Sehic che sbagliava i tempi dell’uscita e che era Gurban-Gurbanov-recordman-di-gol-con-la-nazionale-dal-2008-tecnico-del Qarabagsfruttata a dovere da Santander, quasi allo spirare della prima frazione di gioco.

Nella ripresa i danesi, sospinti dal proprio pubblico, insistevano alla ricerca del gol-qualificazione ma dopo un miracoloso intervento di Olsen su Agolli, erano gli ospiti a trovare la rete con Ndlovu (63’) che in equilibrio precario riusciva a indirizzare la palla laddove non poteva arrivare il pur bravo estremo difensore danese. Nemmeno il tempo di gioire per il pareggio che dopo appena tre minuti (66’) il Copenaghen trovava il modo di riportarsi in vantaggio, con Pavlovic che incornava di testa un preciso spiovente di Ankersen, autore di una pregevole giocata.

In apnea gli ultimi 25’ di gioco, in cui il Qarabag opponeva una strenua resistenza alle rabbiose folate dei campioni di Danimarca. Il fortino azero TOFIG BAHRAMOV STADIUM, BAKU, AZERBAIJAN - 2016/10/20: Dino Ndlovu of  Qarabag FK controls the ball during the UEFA Europa League football match between Qarabag and PAOK at Tofig Bahramov Stadium. Final score is Qarabag FK 2:0 PAOK FC. (Photo by Aziz Karimov/Pacific Press/LightRocket via Getty Images)reggeva l’urto ed al triplice fischio finale dello spagnolo Undiano Mallenco, poteva esplodere la festa in campo per un risultato di portata storica.

Tornando all’esito del sorteggio, per il CSKA Mosca non è andata malissimo anche se appare chiaro che la qualificazione agli ottavi passerà nelle sfide contro Benfica e Basilea, dal momento che il Manchester United dello “special one” appare decisamente una spanna sopra le altre.

Stesso discorso anche per lo Shaktar Donetsk che se la dovrà vedere contro squadre dall’elevato coefficiente spettacolare come il Manchester CityShakhtar Donetsk, i sudamericani dell'est di Guardiola ed il Napoli di Maurizio Sarri. Ed anche tutto sommato il Feyenoord che è espressione di quel movimento calcistico olandese che ha portato la prima, vera rivoluzione tattica del calcio moderno con quella meravigliosa nazionale orange che esprimeva un gioco armonioso e bellissimo a vedersi. Non dovrebbero mancare gol ed emozioni, in questo girone F che si annuncia in assoluto come uno dei più equilibrati.

Per il Qarabag, infine, speranze nulle o quasi considerando che gli avversari si chiamano Chelsea, Atletico Madrid e Roma. Appare chiarissimo Napoli-Sorteggio-Championsche saranno queste tre a contendersi i posti disponibili per accedere alla fase ad eliminazione diretta anche se gli azeri, non avendo nulla da perdere, potranno vivere queste sei gare con la forza dei nervi distesi.

Pronostico chiuso, anche se il calcio spesso ha regalato delle incredibili sorprese e dunque sarà comunque bene non sottovalutare chi ha già ottenuto un grandissimo risultato, solo partecipandovi.

 

Questi i gironi sorteggiati a Nyon (Svizzera), oggi pomeriggio:

 

GIRONE A

– Benfica (Portogallo)

– Manchester United (Inghilterra)

– Basilea (Svizzera)

CSKA Mosca (Russia)

 

GIRONE B

– Bayern Monaco (Germania)

– Paris Saint-Germain (Francia)

– Anderlecht (Belgio)

– Celtic Glasgow (Scozia)

 

GIRONE C

– Chelsea (Inghilterra)

– Atletico Madrid (Spagna)

– Roma (Italia)

Qarabag (Azerbaijan)

 

GIRONE D

– Juventus (Italia)

– Barcellona (Spagna)

– Olympiakos (Grecia)

– Sporting Lisbona (Portogallo)

 

GIRONE E

Spartak Mosca (Russia)

– Siviglia (Spagna)

– Liverpool (Inghilterra)

– Maribor (Slovenia)

 

GIRONE F

Shaktar Donetsk (Ucraina)

– Manchester City (Inghilterra)

– Napoli (Italia)

– Feyenoord (Olanda)

 

GIRONE G

– Monaco (Francia)

– Porto (Portogallo)

– Besiktas (Turchia)

– Lipsia (Germania)

 

GIRONE H

– Real Madrid (Spagna)

– Borussia Dortmund (Germania)

– Tottenham Hotspur (Inghilterra)

– Apoel Nicosia (Cipro)

 

RED SPORT – F.M.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Translator

  • Eurasia News TV

  • Official Facebook page

    Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
  • 
      • Mosca
      • Roma
      • Baku
        • Monday 20 05
        • ??°
        • icon
          • Min°
          • Max°
    Geolocation...
    weather press loader
    • Recent Posts

    • Archivi

    • Newsletter

      Subscribe to our newsletter